Cosa vedere in due giorni tra le colline moreniche del Garda

cosa vedere in due giorni tra le colline moreniche del garda

Complice il matrimonio di amici, celebrato nella splendida cornice del Convento dell’Annunciata a Medole, in provincia di Mantova, abbiamo dedicato un weekend alla scoperta della zona che si estende tra la riva sud del lago di Garda e la pianura mantovana. Abbiamo scoperto un territorio ricco di colline, borghi da visitare, vigneti di Lugana, ma anche di uve nere come il Rubino e il Merlot, agriturismi accoglienti, storia e cultura.

Così oggi vi raccontiamo cosa vedere in un weekend, che vi auguriamo un pò meno afoso del nostro di metà luglio, quando solo la piscina del nostro agriturismo ci ha offerto il desiderato refrigerio.

Visitare due tra i borghi più belli d’Italia

Ben due tra i borghi più belli d’Italia si trovano in questo territorio collinare, si tratta di Castellaro Lagusello e Borghetto sul Mincio: per essere precisi, Castellaro è una frazione di Monzambano e si trova in provincia di Mantova. Per raggiungere Borghetto sul Mincio si sconfina invece in provincia di Verona, dunque territorio veneto. Ma la distanza tra i due è di pochi chilometri.

Cosa vedere nel borgo di Castellaro Lagusello

Come si può intendere dal nome, nel borgo troverete un castello, risalente al 1100-1200, e un lago, dalla particolare forma a cuore. Per raggiungerlo, potete mettere nel navigatore ‘Trattoria la Pesa’, lì vicino troverete un parcheggio libero e una stradina che porta direttamente all’ingresso del borgo, protetto da un antico ponte levatoio.

Proseguendo incontrerete sulla destra la piccola chiesa parrocchiale dedicata a San Nicola da Bari e più avanti Villa Arrighi, oggi proprietà privata della famiglia Tacoli, con la sua chiesetta. La villa si può visitare su prenotazione, il giardino invece è aperto tutti i giorni da marzo a dicembre e l’ingresso costa 2 euro.

Ci siamo fermati a fare due chiacchiere con il custode, che ci ha raccontato orgoglioso che la sua famiglia ha questo incarico da quasi 100 anni, nel frattempo sono passate tre generazioni. Ci ha detto anche che in questa zona si combatté la famosa battaglia di Solferino e San Martino, durante la seconda guerra di indipendenza italiana.

Infine, prima di entrare nel parco, ci ha consigliato il punto migliore per vedere in un colpo d’occhio tutte e tre le torri rimaste lungo il muro di cinta. E ci ha raccontato di tutti i pesci che pescava da giovane nel laghetto… insomma, un gran chiacchierone! Oggi pare ci siano meno pesci, e il lago fa parte della riserva naturale del complesso morenico di Castellaro Lagusello.

Uscendo facciamo tappa all’Antica dimora dell’Ortolano, bar e dimora storica situato di fronte a villa Arrighi. Una birra fresca artigianale e siamo pronti a riprendere l’esplorazione.

cosa vedere in due giorni tra le colline moreniche del garda
Ingresso al borgo attraverso il ponte levatoio
cosa vedere nel borgo di castellaro lagusello
Vista sulla riserva naturale
cosa vedere in due giorni tra le colline moreniche del garda
Vista sulle tre torri

Cosa vedere a Borghetto sul Mincio

Ci spostiamo verso il vicino Borghetto, che ci accoglie nelle ore più calde della giornata con un bellissimo sole. Troviamo subito un po’ di refrigerio passeggiando lungo il Mincio, all’ombra degli alberi. Poi ci spostiamo verso il centro del paese, alla scoperta dei famosi mulini, di alcuni negozietti molto carini, dei resti medievali.

Anche Borghetto aveva un castello, voluto dagli scaligeri, di cui rimangono i resti sulla collina che domina il paese e due delle cinque torri di difesa. Una è diventata il campanile della chiesa e custodisce un’antica campana del 1381, ancora in uso.

Per salire al castello, la via più breve a piedi è la salita pedonale a gradini, dalla cima poi si può proseguire verso Valeggio sul Mincio, il paese di cui Borghetto è frazione, con un centro molto caratteristico, che noi avevamo già visitato insieme al Parco Sigurtà.
Si può accedere al cortile del castello tutti i giorni, con orario 10-19. Alle torri si può accedere nel periodo che va da fine marzo a fine ottobre, di sabato, domenica e nei giorni festivi con orario 10-13 e 15-18, al prezzo di due euro per gli adulti, gratuito fino ai 13 anni. Noi purtroppo le abbiamo trovate chiuse, ma comunque anche dal cortile si gode di un bellissimo panorama.

cosa vedere a borghetto sul mincio
Vista sul ponte fortificato visconteo

cosa vedere a borghetto sul mincio

Il consiglio per una vacanza ecosostenibile: i percorsi ciclabili si estendono per oltre 200 km sul territorio e molti agriturismi mettono a disposizione le biciclette.

Se invece cercate un tour guidato, provate a dare un’occhiata alle proposte di Civitatis sul lago di Garda: Escursione in bicicletta al lago di Garda

I borghi storici da non perdere tra le colline moreniche del Garda

Solferino, dove si svolse l’omonima battaglia

Incuriositi dal racconto del custode, scegliamo di visitare Solferino prima di cena. Qui, nei giorni più cruenti della nota battaglia, giunse anche Henry Dunant, svizzero evangelico, poi fondatore della Croce Rossa Internazionale nel 1863. Egli organizzò i soccorsi e il trasporto dei feriti presso il duomo di Castiglione delle Stiviere, senza badare al loro schieramento. In zona Ossario si trovano dei pannelli che ripercorrono i momenti cruciali della battaglia.
Proprio a Solferino si radunano ogni anno migliaia di volontari della Croce rossa, per una fiaccolata in ricordo delle gesta del fondatore. Il museo internazionale della Croce Rossa si trova invece nella vicina Castiglione delle Stiviere.

Salendo verso la parte alta del borgo, si trova piazza Castello, considerata una delle più belle piazze mantovane. Qui il panorama si apre sino al lago di Garda, mentre un altro punto di osservazione sempre suggestivo è dall’antica Torre civica, alla quale si può salire direttamente a piedi dalla piazza.
Sempre vicino alla piazza si trova anche la pizzeria Perhonen, se vi sedete in terrazza godrete della vista sino al lago di Garda, oltre che di una buona pizza.

borghi da vedere in provincia di mantova
Paazza Castello a Solferino
borghi da vedere in provincia di mantova
Panorama da piazza Castello verso il lago di Garda
borghi da vedere in provincia di mantova
L’Ossario di Solferino

Ponti sul Mincio

Se cercate un altro castello medievale da visitare, questo è il paese che fa per voi! Si tratta di una roccaforte risalente alla seconda metà del 1200, costruita a scopo difensivo. È particolare perché non ci sono stanze all’interno, ma il castello si compone della sola struttura difensiva, quindi di torri e camminamenti.
Vi si può accedere con una visita guidata che dura circa 20 minuti al prezzo di due euro, con i seguenti orari:

  • tutti i giorni in estate con orario 10.00-12.30 e 15.00-19.00
  • solo il sabato e la domenica da metà aprile a metà ottobre, con orario 10.00-12.30 e 15.00-18.00
  • nei mesi invernali il castello non è accessibile.

Da vedere in paese anche il Sacrario di piazza Parolini, progettato da Giancarlo Maroni, conosciuto per il Vittoriale degli Italiani, che fu dimora di Gabriele d’Annunzio.

Poco lontano dal centro del paese, merita una visita infine il forte Ardietti, costruito tra il 1853 e il 1861 dall’esercito austriaco, divenne italiano dopo la Terza guerra di indipendenza, nel 1866. Si può visitare con gli stessi orari del castello, l’ingresso costa 5 euro ed è disponibile l’audioguida.

cosa vedere in due giorni in provincia di mantova
Interno della roccaforte
itinerario 2 giorni colline moreniche del garda
Sacrario a Ponti sul Mincio

Dove dormire per due giorni tra le colline moreniche del Garda

Per il nostro soggiorno abbiamo scelto il bed&breakfast La Valle dei Vigher a Cavriana, e ci siamo trovati veramente bene! I proprietari ci hanno fatto sentire a casa, coccolandoci con caffè e merende varie e ci hanno messo a disposizione un sacco di materiale (cartine, depliant, libri) per organizzare le nostre giornate. Grande disponibilità sugli orari di check-in e check-out, ottima colazione con prodotti locali, dalla frutta ai formaggi e salumi, ai dolci fatti in casa.

La piscina, come vi raccontavo in apertura, ci ha salvato da un pomeriggio super afoso e con lei vi salutiamo!

dove dormire colline moreniche del garda
La nostra camera
dove dormire colline moreniche del garda
Relax in piscina alla Valle dei Vigher

Alla prossima avventura,

Anna

 

4 risposte a “Cosa vedere in due giorni tra le colline moreniche del Garda”

  1. Che belli questi weekend con un mix di relax e scoperta di luoghi interessanti! Un itinerario che voglio segnarmi per il futuro.

    1. panannablogdiviaggi dice: Rispondi

      Ciao Dani, fammi sapere se ci andate!!

  2. Grazie mille per l’informazione! Passeremo solo questo fine settimana.

    1. panannablogdiviaggi dice: Rispondi

      Buon fine settimana allora!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.