Weekend a Trieste

Weekend a Trieste

Storia del weekend più atteso di sempre… mi spiego: pianificare le ferie è la cosa che più di tutte mi dà energia per affrontare i periodacci a lavoro, quindi per sopravvivere a una stagione piuttosto intensa mi sono concentrata sull’estate!

Weekend a Trieste
Prima tappa sul mare!

La pianificazione

Primo passo

Individuare il periodo più adatto tra gli impegni di lavoro miei, del mio compagno e i tornei di calcio dei ragazzi… che guai a farglieli saltare! Potresti proporgli anche le Seychelles… ma vuoi mettere l’emozione di sfidare ogni sera le squadre avversarie, cadere, rialzarsi, giocarsela fino all’ultimo grondanti di sudore, con il tifo delle prime amichette che iniziano a seguire le partite?! In effetti, che noia le Seychelles! Teniamocele per fra qualche anno, quando ricominceremo le vacanze da fidanzati!

Secondo passo

Scegliere la meta. Ho una cartellina dedicata ai viaggi futuri, che raccoglie foto che mi hanno colpito, possibili itinerari, consigli di viaggio, appunto raccolti chiacchierando con chi ci è già stato… Avendo solo una settimana a disposizione già eliminiamo tutte le mete a lungo raggio, infatti per affrontare mete intercontinentali mi piacerebbe avere almeno due settimane a disposizione. Si passa quindi alla mappa dei luoghi vicini: era da tanto che volevamo andare ai laghi di Plitvice, quindi Croazia, però anche a Creta ci tornerei volentieri, ma siamo già stati in Grecia lo scorso anno, mentre in Croazia sarà dieci anni che non ci vado… questi i dialoghi, un po’ con il mio io interiore, un po’ con il mio compagno.

Terzo passo

Pianificare l’itinerario. Qui solitamente ho carta bianca, non so bene se per fiducia o pigrizia del resto della famiglia?… Il che rende tutto più facile, o difficile, dipende dai punti di vista! Viaggeremo in auto e dormiremo in vari appartamenti/stanze con l’idea di fare un viaggio magari non proprio low cost, ma comunque con una spesa ragionevole e con la possibilità di entrare in contatto con la gente del posto. Inizio quindi a pianificare con Google Maps le varie tappe e a prenotare tramite Booking i vari alloggi per la notte. E qui, come anticipavo, mentre pianifico l’inizio dell’estate mi perdo a pensare anche ai prossimi dieci viaggi… che pace!

Quarto passo

Finalmente è ora di partire! Le valigie si preparano la sera prima, a mente più o meno lucida, così poi uno ha tutta la notte per rigirarsi a pensare a cosa potrebbe aver dimenticato… La mattina sveglia presto, ma non troppo, colazione al bar (c’è chi dice che la vera vacanza può iniziare solo con la colazione al bar! Se anche voi ne avete uno in famiglia, avete tutta la mia comprensione!?), consegna di Rock al nonno, che lei non è un cane amante dei viaggi e finalmente si parte, destinazione… alla fine ci siamo decisi per la Croazia, ma con tappa prima a Trieste e poi in Slovenia. Oggi vi racconto la prima parte di questo viaggio, da prendere in considerazione anche se avete a disposizione soltanto un weekend! Abbiamo visto davvero tante cose e siamo tutti e quattro entusiasti di questa esperienza, spero di non essere troppo prolissa nel raccontarvi le nostre avventure e di riuscire a trasmettervi tutto il nostro trasporto!

Weekend a Trieste
Castello di Miramare

Il castello di Miramare

Era da tanto che avevo in mente di tornare al Castello di Miramare e in effetti è proprio bello come me lo ricordavo da piccola! È molto curato, sia all’interno dove conserva ancora moltissimi degli arredi originali, sia all’esterno nei giardini, che offrono il refrigerio perfetto per i primi caldi. L’ingresso costa 8 euro per gli adulti, mentre è gratuito per i ragazzi fino a 18 anni, l’aggiunta per l’audioguida è di 4 euro e ve la consiglio: si può scegliere tra la versione per adulti, davvero esaustiva, e quella per ragazzi, più interattiva e abbiamo apprezzato entrambe. Per maggiori informazioni, trovate tutto sul sito: Castello di Miramare .

weekend a Trieste
La principessa Sissi a Miramare

Dopo aver visitato l’interno del castello e dopo averlo ammirato dall’esterno da ogni suo lato, ci mancherebbe solo la vista dal mare, come nel famoso dipinto della visita della principessa Sissi qui conservato! La fame però iniziava a farsi sentire, così siamo scesi verso il porto di Grignano per uno spuntino, che poi si è trasformato in un vero pranzo al ristorante, con tavolo vista mare, ovviamente a base di pesce. Di ritorno, abbiamo fatto una passeggiata digestiva nel parco… ma qualcuno si è lamentato di aver camminato troppo! 😉

In centro a Trieste – cosa vedere in un weekend

Lasciato Miramare, ci siamo diretti verso il centro di Trieste, alla scoperta del nostro appartamento, affittato tramite Booking (Le bicocche di Joyce): a partire dal nome, che è tutto un programma, ci siamo trovati benissimo! L’appartamento è stato recentemente rinnovato, era pulitissimo e curato nei dettagli, ma soprattutto centralissimo! Dopo esserci rinfrescati, infatti, abbiamo raggiunto Piazza Unità a piedi, impiegando non più di 10 minuti.

Durante la passeggiata, siamo passati anche per il tempio serbo-ortodosso della Santissima Trinità e di San Spiridione. Anche qui il nome è un programma e questa chiesa che riflette appieno, sia nelle cupole esterne, sia nei decori dorati all’interno il gusto bizantino, merita sicuramente una visita. E poiché di arte non sono proprio un’intenditrice, per una spiegazione migliore lascio la parola al sito ufficiale, dove troverete tutta la storia dell’edificio: Chiesa di San Spiridione.

Proseguendo, finalmente siamo giunti al salotto di Trieste, Piazza Unità d’Italia, la piazza più grande d’Europa con affaccio sul mare e da lì abbiamo proseguito la passeggiata verso il porto, per poi tornare in piazza per l’aperitivo!

Weekend a Trieste
Piazza Unità d’Italia – Trieste

Per cena, come al solito, Tripadvisor ci ha aiutato nella ricerca di un ristorante in zona, e così siamo arrivati alla trattoria da Mara, dove abbiamo potuto gustare degli ottimi piatti tipici, accompagnati da buon vino.

Nel frattempo il sole è tramontato e noi siamo tornati in piazza Unità, per goderci quello che secondo me è il suo momento migliore e più affascinante!

weekend a Trieste
Non è una visione che lascia a bocca aperta?!

 

E su questo tramonto vi saluto, mi auguro che questo itinerario possa essere interessante per i vostri viaggi in pianificazione e vi do appuntamento alla prossima tappa!

Anna

4 Risposte a “Weekend a Trieste”

  1. Trieste sempre molto bella!

    1. Anche secondo me! Merita sempre una capatina ?

  2. Trieste e’ bellissima e cerco di tornare almeno una volta all’anno. Ha un’atmosfera tutta sua da citta’ di confine, tra il mare e il Carso. Grazie per i tuoi preziosi consigli pratici.

    1. panannablogdiviaggi dice: Rispondi

      Sono felice di esserti stata utile!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.